Questo stile di vita come è possibile? Un dialogo con Mikel Azurmendi

Eugenio Andreatta Non categorizzato

Image

Questo stile di vita come è possibile? Questo il titolo del dialogo con Mikel Azurmendi di domenica 8 novembre alle 21.00 promosso dalla comunità di Comunione e Liberazione di Reggio Emilia, con diretta Yutube dal canale Compagni di Cammino.

Scarica qui la locandina dell’incontro.

Antropologo, Azurmendi è stato membro dell’ETA ai suoi inizi, per poi abbandonarla quando prese la via del terrorismo. Dopo due tentativi di attacchi e le continue minacce dell’ETA, ha temporaneamente lasciato l’incarico di professore di antropologia all’Università dei Paesi Baschi, partendo per gli Stati Uniti.

Dichiaratamente laico e agnostico fino al giorno dell’incontro con la realtà di Comunione e Liberazione, nella sua lunga carriera si è confrontato con alcuni dei temi più stringenti della società moderna come l’immigrazione, il nazionalismo, il jihadismo e il valore pubblico dell’esperienza religiosa.

Ha ricevuto il premio Hellman/Hammet nel 2000 e anche il IV premio per la coesistenza nel 2001, dalla Fondazione Miguel Ángel Blanco.

Al Meeting 2020 ha dialogato con Fernando De Haro sul suo ultimo libro “L’abbraccio” (Ed. Rizzoli). Il volume contiene lo studio condotto da Azurmendi sulla comunità spagnola di Comunione e Liberazione. Attraverso le sue pagine l’autore supera il metodo ristretto imposto dalla sociologia accademica ed entra personalmente nella vita di un gruppo di persone per le quali nutre crescente ammirazione.