LEOPARDI: IL QUASI NULLA E L’INFINITO. - Meeting di Rimini