Robberto Massimo

Lavoro allo Space Telescope Science Institute (STScI) di Baltimora come responsabile del team NIRCam (Near-Infrared Camera), lo strumento principale del Telescopio Spaziale James Webb (JWST). Sono anche Ricercatore presso la Johns Hopkins University.
La mia specializzazione è nella ideazione, costruzione e utilizzo di strumenti astronomici innovativi. Prima di lavorare per JWST/NIRCam, sono stato responsabile per il canale infrarosso della Wide Field Camera 3, l’ultimo strumento installato a bordo dell’Hubble Space Telescope. Ho anche concepito SPACE, un satellite per lo studio della Dark Energy che l’ESA ha selezionato e integrato in Euclid (lancio previsto nel 2023) e alcune altre missioni attualmente allo studio. Per i telescopi terrestri, sono il Principal Investigator di SCORPIO, lo strumento principale del telescopio di 8m Gemini South, e dello spettrografo SAMOS per il telescopio SOAR da 4m, entrambi in Cile. Nel passato ho costruito la camera infrarossa MAX per il telescopio UKIRT alle Hawaii, all’epoca il piu’ grande telescopio infrarosso al mondo.
Il mio principale campo di ricerca è la formazione delle stelle di piccola massa e dei pianeti. Ho guidato vari programmi di ricerca col telescopio Hubble, in particolare due Treasury Programs sull’ammasso della Nebulosa Orione. Il primo di questi studi ha prodotto una delle più belle immagini mai create da Hubble (almeno secondo National Geographics). Prima di raggiungere STSCI, ho lavorato per l’Agenzia Spaziale Europea per il programma Hubble (1999-2005), al Max Planck Institut für Astronomie di Heidelberg (1995-1999) e all’Osservatorio Astrofisico di Torino (1987-2005). Ho una Laurea Summa cum Laude in Fisica e un PhD in Astronomia presso l’Università di Torino.

ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2022

PARTECIPAZIONI