Riotta Gianni

Figlio di Salvatore, redattore del Giornale di Sicilia, esordisce nel campo del giornalismo a 17 anni, come corrispondente de Il manifesto e come collaboratore delle pagine culturali del Giornale di Sicilia. Dopo essersi laureato in filosofia all’Università di Palermo nel 1976, si trasferisce a Roma. Poi passa a scrivere per La Stampa e quindi, nel 1988, per il Corriere della Sera (grazie alla proposta di Ugo Stille di succedergli come corrispondente da New York). Negli Stati Uniti frequenta la Columbia University Graduate School of Journalism di New York, dove consegue il Master of Science.

È stato corrispondente da New York per varie testate giornalistiche tra cui La Stampa, L’Espresso e il Corriere della Sera, di cui è stato anche vice-direttore. Il giornalista è inoltre stato allenatore della squadra di calcio Blue Lions per quattro anni.

Editorialista de La Stampa e di Foreign Policy, ha collaborato con New York Times, Washington Post, Le Monde. Fa parte del Council on Foreign Relations.
Oggi è Visiting Professor alla Princeton University, dove fa parte del Consiglio di Facoltà del corso di cultura italiana, e all’ IMT di Lucca, dove fa ricerca su New Media e Big Data.
Mentor alla Columbia University, ha insegnato Comunicazione all’Università di Bologna e Tecniche di scrittura a Princeton.

Il 20 settembre 2006 è stato nominato direttore del TG1. Ha istituito nel 2007, all’interno della rubrica TG1 Benjamin, condotta da lui, il premio “Libro dell’anno”, assegnato con il voto degli ascoltatori online, che nella sua prima edizione, nel 2008, è andato a Saviano per Gomorra, mentre nell’edizione 2009 a J. K. Rowling per Harry Potter e i Doni della Morte.

Il 30 marzo 2009 ha assunto la direzione de Il Sole 24 Ore lasciata spontaneamente il 15 marzo 2011. Saviano ha dichiarato pubblicamente il suo dispiacere per le dimissioni di Riotta, affermando che “la sua direzione ha realizzato un giornale libero, con al centro la battaglia antimafia che una parte responsabile di Confindustria aveva deciso di combattere”. Nei due anni da direttore, Riotta ha dato al giornale una linea più generalista e meno orientata all’informazione di settore, provando a realizzare un ‘pacchetto innovazione’.

Dal 2011 insegna al Master in ‘Rappresentanza degli Interessi, Politica e Istituzioni’ della Luiss School of Government. Dal 2012 è socio e membro del Consiglio di Amministrazione dell’ONG Oxfam Italia.

Attualmente lavora per il quotidiano nazionale La Stampa.

ultimo aggiornamento: agosto 2015  
EVENTI