Blair Tony

Tony Blair è stato Primo Ministro della Gran Bretagna e Irlanda del Nord da maggio 1997 a giungno 2007. E’ stato inoltre leader del partito britannico Laburista (dal 1994 al 2007) e Membro del Parlamento di Sedgefield, paese della cotea di Durham, Inghilterra (dal 1983 al 2007), e continua tutt’ora ad avere un ruolo attivo nella vita pubblica.
Blair partecipa a molte questioni- basti pensare al suo corrente ruolo nel Medio Oriente- e lavora per gli Stati Uniti, le Nazioni Unite, la Russia, e per l’Unione Europea in veste di Quartet Representative, con l’intento di aiutare i palestinesi a raggiungere uno stato com’è nel tentativo della comunità internazionale di assicurare la pace. Continuerà poi, a portare avanti le cause di cui più si preoccupa come la difficile situazione in Africa e il cambiamento di clima.

Blair ha dato vita alla Tony Blair Foundation nel maggio 2008. La Fondazione si fa promotrice degli accordi tra i principali credo religiosi, e si propone di incrementare la comprensione del ruolo della fede nel mondo moderno. La Fondazioni ha a che fare con il credo cristiano, mussulmano, ebreo, hindu, sikh e buddista.

Riconoscendo di essere in debito con il Nord Est d’Inghilterra dove è stato Membro del Parlamento per 24 anni, ha anche dato vita alla Tony Blair Sports Foundation la quale intende offrire nuove opportunità ai giovani introducendoli allo sport e all’insegnamento di questi.

In questi 10 anni come Primo Ministro, Blair ha trasformato i servizi pubblici Britannici attraverso un programma di investimento e di riforma nelle scuole e negli ospedali. I risultati conseguiti sono stati: più ragazzi dai voti scolastici migliori e più persone con un accesso più celere all’assistenza sanitaria con un tasso di sopravvivenza migliore per malattie come il cancro e cardiopatia coronaria.

Blair si è sempre battuto fortemente per i valori, per la politica attivista e multilateralista straniera – un profilo che ha permesso di affrontare il terrorismo e l’intervento in Iraq, in Afghanistan, Kosovo e in Sierra Leone, mettendo mano a problemi come il cambio climatico, la povertà globale, la difficile situazione in Africa e il processo di pace in Medio Oriente. Tony Blar è anche ampiamente creditato per il contributo dato all’assistenza del processo di pace nell’Irlanda del Nord aiutando a stipulare il Good Friday Agreement (l’Accordo del Venerdì Santo) e a consegnare un tipo di governo che prevedesse la condivisione del potere.

Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2009  
 
EVENTI