Libertà e senso religioso: i monaci del monte Koya - Meeting di Rimini