Ex umbris in veritatem - Meeting di Rimini
Scopri di più

Ex umbris in veritatem

 

‘La mostra didattica sul Caravaggio intende delineare un percorso sintetico dell’opera del sommo pittore. Sono esposte le immagini di alcuni dei dipinti più significativi, distribuiti nel periodo compreso tra gli esordi romani e gli ultimi giorni napoletani, dal 1592 circa al 1610. Ma perchè il titolo, “Ex umbris in veritatem”? Perchè è significativo dell’evoluzione del pensiero e della tecnica del grande pittore lombardo, proteso in una ricerca della realtà che si accompagna, idealmente, a una sempre più profonda e drammatica ricerca della verità ultima delle cose. Nello studio del Caravaggio, è impossibile separare l’opera dalla personalità dell’artista e la mostra punta sugli effetti realistici e “teatrali” della rappresentazione, ma anche su alcune problematiche nodali, quali i rapporti del pittore con la Chiesa, con la committenza, con la tradizione cattolica, in un momento di intensi dibattiti culturali. L’esposizione, realizzata con il contributo della Regione Emilia Romagna, è curata da Marco Bona Castellotti, in collaborazione con Silvia Bianchi, Silvia Perossi, Emmanuela Ronzoni, Silvia Tartara, Manuela Villani.’

Data

23 Agosto 1998

Edizione

1998
Categoria
Esposizioni Mostre Meeting