Il lavoro volontario

Costruisci il Meeting assieme a noi

Ogni anno dall’Italia e da ogni parte del mondo, arrivano a Rimini migliaia di volontari (2600 nel 2018) che, sostenendo autonomamente le spese di viaggio e alloggio, collaborano alla realizzazione del Meeting. Una testimonianza vivente di come la gratuità sia un valore possibile e sperimentabile.

Moltissimi i settori e le mansioni in cui i volontari si applicano, dalla ristorazione ai servizi di accoglienza, dalla sorveglianza al settore grafico, dalle relazioni pubbliche all’ufficio stampa, ma anche traduzioni, promozione, hostess e steward, servizio medico, sport, parcheggi…

Un elenco davvero lungo che però non è fatto di numeri ma di facce, tanto è vero che le storie da raccontare sarebbero tantissime: ci sono persone che hanno dato il loro apporto al Meeting fin dalla prima edizione nel 1980, altri che si ritrovano in maniera stabile lungo l’anno, perché poi l’esperienza comune è che «quello che ricevi lavorando al Meeting è più di quello che dai».

Per poter lavorare al Meeting come volontario è richiesta la disponibilità dal giorno prima dell’inizio della manifestazione fino al giorno finale. Chi vuole, in fase di iscrizione, può segnalare la propria disponibilità a fermarsi allo smontaggio.

Ci si può iscrivere, normalmente a partire dal mese di maggio (la data esatta viene pubblicata annualmente su questo sito) iscrizione.meetingrimini.org

Per saperne di più scrivi a [email protected].

Associazione Freedom

“L’Associazione Freedom è una associazione di promozione sociale costituita per dare ai volontari una più precisa collocazione formale e alla quale vengono automaticamente iscritti. Con l’Associazione Freedom la Fondazione Meeting ha stipulato un accordo di collaborazione. In questo modo viene garantita ai volontari la copertura assicurativa per infortuni e responsabilità civile, oltre a consentire una maggior chiarezza nel rapporto con gli enti preposti alla vigilanza sul lavoro (Ispettorato del Lavoro e INAIL). L’iscrizione ha la durata di un anno e decade automaticamente se l’anno successivo non viene rinnovata”