Tutti i numeri del Meeting 2019

Filomena Armentano Home, News

Image

Ecco tutte le cifre del Meeting 2019:

Programma Sono 179 gli incontri previsti dal programma ufficiale della 40ma edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli (“Nacque il tuo nome da ciò che fissavi”, 18-24 agosto, Fiera di Rimini), 25 gli spettacoli, 20 le mostre, 35 le manifestazioni sportive. 625 i relatori che interverranno agli incontri. Ma nonostante la loro consistenza, i numeri citati, relativi al programma ufficiale del Meeting, non coprono l’intero arco delle proposte presenti in Fiera. Non comprendono, ad esempio, i 38 incontri di presentazione di libri, curati dall'Associazione Italiana dei Centri Culturali (nello spazio “Book corner”). Tutti gli incontri e le mostre sono ad ingresso libero. Si possono seguire, gratuitamente, anche le varie proposte del cartellone Sport.

Luoghi e spazi occupati Gli ampi spazi della Fiera di Rimini, trasformati dal lavoro e dalla creatività di migliaia di volontari, ospiteranno le molteplici proposte della manifestazione: 130mila i metri quadrati occupati dal Meeting 2019, che utilizza 12 padiglioni della Fiera, la Hall centrale e 8 padiglioni di collegamento. Fuori dal grande contenitore fieristico verrà proposto lo spettacolo inaugurale “Midnight Barabba” (al Teatro Galli, nel centro di Rimini, la sera del 18 agosto, con replica il giorno successivo) e alcune manifestazioni sportive.

Sale incontri e spettacoli Alla Fiera di Rimini sono 3 le grandi sale destinate agli incontri del Meeting 2019: l’Auditorium Intesa Sanpaolo B3 (che può contenere 6.000 persone) e che, con limitate trasformazioni diventa il Salone Intesa Sanpaolo B3 (da 3.000 persone), quindi la Sala Neri UnipolSai (800 persone). Numerosi incontri si svolgeranno nelle 7 Arene (da 150 a 250 posti ciascuna) allestite in Fiera nelle Aree dedicate a specifiche tematiche: Sussidiarietà e lavoro, Salute, CdO for innovation, Percorsi, Area Internazionale, Polis Edison (con a tema la città), Brain (La meraviglia del cervello umano). Alcuni incontri sono inoltre in programma presso lo Sport Village (in C7).

L’Auditorium, la Sala Neri ed altri contenitori verranno utilizzati anche per gli spettacoli proposti in Fiera. Nell'Open Arena Illumia Piscine Ovest, ritornano, in seconda serata, 6 spettacoli di gruppi musicali offerti gratuitamente al pubblico. A ingresso libero, nell'Arena Percorsi A2, anche le 2 guide all'ascolto del ciclo “Spirto Gentil”.

Volontari Sono circa 2.500 le persone che, durante la settimana del Meeting, impegneranno gratuitamente energie, competenze e anche ferie per consentire lo svolgimento della manifestazione e garantirle quel particolare clima che la caratterizza. Provengono da ogni parte d’Italia e anche dall'estero (110): Stati Uniti, Canada, Taiwan, Russia, Ucraina, Bielorussia, Lituania, Spagna, Argentina, Paraguay, Perù, Francia, Germania, Gran Bretagna, Svizzera e da altri paesi.

Il lavoro dei volontari è articolato in 15 dipartimenti; quelli numericamente più consistenti sono il dipartimento Servizi generali (più di 500 persone) e il dipartimento Ristorazione (450 volontari).

Per completare il quadro, bisogna ricordare e aggiungere le altre 350 persone (in maggioranza universitari) che, durante il “pre-Meeting” (dal 10 al 17 agosto), hanno lavorato gratuitamente per l’allestimento della Fiera.

La parola al Direttore “Stiamo proseguendo nel lavoro di approfondimento di alcune grandi tematiche”, segnala il direttore del Meeting Emmanuele Forlani, “al centro delle aree e degli spazi dedicati a sussidiarietà e lavoro, città, salute, cooperazione internazionale, intelligenza artificiale, cervello umano e testimonianze dal mondo. Per ciascuna di queste tematiche proponiamo incontri, mostre e spettacoli. Questo approfondimento e questa articolazione hanno determinato un sensibile incremento degli incontri e dei relatori”.

“Abbiamo anche potenziato l’area dello Sport”, aggiunge Forlani, “iniziando una partnership con Master Group Sport, tra le principali società che organizzano eventi sportivi in Italia”.

Bilancio e sponsor I costi preventivati del Meeting 2019 sono di circa 6 milioni 500mila euro. Le voci relative alle entrate prevedono, in ordine decrescente: servizi di comunicazione per le aziende (circa 4 milioni di euro), introiti dalla ristorazione (circa 1 milione 100mila), attività commerciali, biglietti delle manifestazioni a pagamento e contributi da privati (legati al fundraising).

Sono 3 i Main partners del Meeting 2019 (Tim, e-distribuzione, Intesa Sanpaolo), 6 gli Official partners (Atlantia, ACI, Banca 5, Fondazione Ania, Eni, UnipolSai). Conai figura come Sustainability partner), mentre 4 sono i Media partners: il portale Vatican News, Radio Vaticana Italia, Avvenire, il Sussidiario.net. Nel complesso, circa 130 aziende ed enti partecipano, a vario titolo, alla manifestazione e utilizzano il Meeting per la loro comunicazione al grande pubblico.

Ristorazione 21mila circa i metri quadrati occupati dalle varie proposte di ristorazione del Meeting, spazio cucine compreso. Valorizzano le tradizioni gastronomiche di qualità di alcune regioni italiane e insieme tengono in attenta considerazione l’esigenza delle famiglie di poter pranzare a prezzi accessibili. A un’articolata linea “Fast food” (piadina e pizza comprese) si aggiungono, quindi, le diverse proposte dei ristoranti tipici: dal romagnolo “Azdora” al “Garbino” (con sardoncini arrosto e fritto misto di pesce), dal bergamasco “Il Caravaggio” alla “Sagra pugliese”, dal “Ristorante del Salento”, al vegetariano “Benessere Orogel”. Da segnalare anche il ristorante“Annatura” (in B1) con prodotti di qualità. Agli spazi della Ristorazione Meeting vanno aggiunti quelli del Self-service “Le Palme” operante in Fiera. Nel complesso, è assicurato un potenziale di 28.000 pasti al giorno, durante la settimana della manifestazione. Un’offerta per tutti i gusti e tutte le esigenze.

Villaggio ragazzi Nel padiglione A5, un’intera area del Meeting (4.500 mq compreso il “Family’s Fast Food”) è dedicata ai bambini: ogni giorno, giochi, canti e balli, animazione, laboratori, mostre, incontri e spettacoli. Da notare – è solo un esempio – che i 6 incontri, i 7 spettacoli e le 3 mostre promossi dal Villaggio non sono compresi nel computo delle proposte del Meeting e quindi si aggiungono ai numeri del programma segnalati in apertura.

Parcheggi e navette Negli spazi esterni di Rimini Fiera, parcheggio gratuito per i visitatori del Meeting: oltre 9.000 i posti auto disponibili. Tre linee della Start Romagna collegheranno il Meeting con Piazza Marvelli, con Viserba (Stazione FS) e con l’Aeroporto Fellini. I biglietti si possono acquistare nei normali punti di vendita e anche presso la Biglietteria del Meeting.

Treni al Meeting Nella settimana della manifestazione, si fermeranno quotidianamente a Rimini Fiera 7 Frecce (4 Frecciabianca, 3 Frecciarossa), 6 Intercity e 25 treni Regionali di Trenitalia. Gli orari su www.meetingrimini.org e sul sito di Trenitalia.

Meeting on-line e cifre dell’Ufficio Stampa  #meeting2019 sarà l’hashtag ufficiale della 40ma edizione, che farà da punto di riferimento per tutti gli aggiornamenti, curiosità, notizie, anticipazioni, contenuti multimediali, interviste, commenti e vita del Meeting in tempo reale, da seguire su 7 social media Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Flickr, Linkedln e Google MyBusiness. Completamente rinnovato dall’inizio di quest’anno anche il sito della manifestazione www.meetingrimini.org. Negli scorsi mesi è stata lanciata anche la nuova app “Meeting di Rimini”, disponibile su Google Play per smartphone Android e su Apple Store per gli iPhone. Nell’app sono disponibili il programma, le news, gli eventi, il social media wall e alcune funzionalità esclusive come la prenotazione delle visite guidate alle mostre e l’agenda personalizzata myMeeting. Quanto alle cifre dell’ufficio stampa, riportiamo quelle dell’anno scorso. Nel solo mese di agosto 2018, un ufficio stampa di 160 addetti al servizio dei media, 3.000 servizi usciti su quotidiani, radio, tv, media digitali, 600 giornalisti accreditati, con presenza di tutti i principali quotidiani e delle maggiori emittenti nazionali tra cui Tg1, Tg2, Tg3, Tg4, Tg5, Studio Aperto, La7, La7, SkyTg24, Tv2000 e RaiNews.

(Vanni Casadei)