Korsia Haim

Rabbino Capo Haïm Korsia è nato a Lione il 27 settembre, 1963. All’età di 17 anni, dopo aver completato gli studi secondari, è entrato nel Seminario ebraico di Francia. Ha incontrato li l’uomo che è diventato il suo mentore e modello, il rabbino capo Emmanuel Chouchena.
Mentre perseguiva i suoi studi presso il Seminario, Korsia ha assicurato funzioni a Le Mans (1983-1987) e ha officiato nella sinagoga rue Montevideo a Parigi XVI (1982-1987). Questa esperienza congregazione ha ispirato la sua tesi rabbinica che ha presentato nel giugno 1985: “The rabbinic function seen by the congregational Presidents.” In questa tema, ha sottolineato l’importanza per un rabbino di servire la sua comunità. Questo è un principio fondamentale che ha messo in pratica nel 1988 quando è diventato Rabbino della Congregazione Ebraica di Reims e la sua regione. Ha viaggiato attraverso la Marna, Ardenne e Aisne per ascoltare le comunità e famiglie ebree ai quali ha trasmesso il messaggio autentico della Torah.
Joseph Sitruk, il rabbino capo di Francia del tempo, ha notato il dinamismo del giovane rabbino e lo ha fatto uno dei suoi collaboratori (1993-2004). Un paio di anni più tardi, i suoi colleghi lo hanno eletto General Secretary dell’Associazione dei Rabbini Francesi (1999-2010) presieduto dal rabbino capo di Francia.
Insieme con i suoi doveri, Haïm Korsia ha perseguito un corso universitario di studio e ricerca, che unisce questioni militari e geostrategici con l’etica e la gestione. Nel 1993, è stato nominato vie-presidente del gruppo di studio sulle sette, dall’Institute of Higher Studies on Homeland Security (IHESI) del Ministry of Interior. Nel 1994, si è inscritto al Centro di Studi Superiori sull’Africa e l’Asia Moderna. Nel 2002, ha partecipato alla 38° sessione del Centro di Studi Avanzati di Armamento. Dal 2005-2009, è stato membro del National Consultative Ethics Committee.
Per completare la sua educazione, si è laureato dalla Soborna e ha ottenuto un MBA (Reims Management School. 1998-1999). Con queste credenziali accademiche solide, ha presentato una tesi di PhD in Storia Contemporanea (Università di Portiers) dedicata a “la vita del rabbino capo Jacob Kapplan,” figura tutelare del giudaismo francese. Ha sottolineato l’impegno di Jacob Kaplan “per conciliare le due identità di essere ebreo e francese senza rinnegare la fede dei nostri padri.”
La sua nomina in 2000 alla direzione del General Chaplain del aif Force è venuto semplicemente per la sua conoscenza nelle questioni geostrategie. Nel 2007, quando è stato designato come il General Jewish Chaplain dell’Esercito e la scuola Politecnica.
Dal 2009-2013, ha lavorato molto con il Rabbino Capo di Francia, Giles Bernheim.
Le pubblicazioni numerose di Rabbino Capo Haïm Korsia riportano la maggior parte delle sue preoccupazioni, dalle questioni etiche corrente che affrontano i valori ebraici, e dibatti della società e Halakha (legge ebraica) per quanto riguarda il luogo dell’Ebreo nella cittadinanza francese e il dialogo interreligioso.
Il 22 giugno 2014, è stato eletto Rabbino Capo di Francia, che dura sette anni, dal Assemblea Generale del Concistoro Centrale.
Il 15 dicembre 2014, è stato eletto come membro dell’Accademia di Francia della Scienza Morale e Politica (noto anche come l’Istituto).

Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2015  
 
EVENTI