Kisanak Gultan

Gültan Kışanak è nata a Elazig, in Turchia nel 1961. Ha iniziato la sua attività politica durante gli anni Settanta, mentre era alle scuole superiori, e i curdi non venivano riconosciuti come gruppo etnico-nazionale distinto in Turchia. Si è iscritta alla Facoltà di Scienze dell’Educazione presso l’Università Dicle, a Diyarbakir, ma ha dovuto abbandonare a causa del suo imprigionamento durante il periodo della giunta militare (1980-1983). Si fece così 2 anni e mezzo nel carcere militare di Diyarbakir No 5, uno dei carceri più famosi mai esistiti al mondo.
Dopo il suo rilascio, ha studiato giornalismo e pubbliche relazioni presso la Ege University di Izmir.
In seguito, ha fatto diversi lavori, che vanno dalla corrispondente giornalista al capo redattore in diversi testate, tra cui Yeni Ülke e Özgür Gündem, a tiratura nazionale.
È stata una delle figure pionieristiche nel movimento di liberazione delle donne negli anni Novanta. I partiti curdi sono stati autorizzati dal governo centrale a prendere parte alle elezioni comunali di 1999. In questo modo, la Kışanak ha iniziato a lavorare come consulente dei servizi sociali nel distretto di Baglar, l’area più povera ad Amed/Diyarbakir, coordinando una serie di progetti sociali verso l’emancipazione delle donne e dei poveri.
Ha corso con successo alle elezioni parlamentari come candidato indipendente sostenuto dal partito filo-curdo nel 2007 ed ha servito come deputato nell’assemblea nazionale per due mandati. Inoltre, è stata la co-presidente del partito tra il 2009 e il 2014 fino alla candidatura per le elezioni comunali del 2014, dove è stata eletta come co-sindaco di Amed/Diyarbakir insieme al signor Firat Anli. È sposata ed ha una figlia.

Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2016  
 

PARTECIPAZIONI