Cuomo Sandro

Sandro Cuomo (Napoli, 21 ottobre 1962) è uno schermidore italiano, campione olimpico di Spada nel 1996 alle Olimpiadi di Atlanta.
Grande atleta anche in ambito nazionale, ha gareggiato per molti anni nella squadra del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, con la quale nel 1989 si aggiudica la Coppa Europa a squadre di club. Più volte vincitore anche del campionato italiano assoluto individuale, massimo titolo nazionale, 1987, 1988, 1990 e 1997 gli anni dei suoi sigilli. Ritiratosi dall’attività agonistica, almeno da quella di alto livello, comincia l’avventura di dirigente federale. Nel 2000 viene eletto consigliere nazionale del C.O.N.I., incarico che ricopre sino al 2004. Il primo incarico in seno alla scherma fu quello di CT della nazionale di Spada, a partire dal 2001 fino al 2003 quando diede le dimissioni in polemica con la politica federale dell’allora presidente Antonio Di Blasi. Incarico che gli è stato nuovamente affidato il 9 febbraio del 2009 dal presidente federale Giorgio Scarso. Da novembre 2005 entra nell’esecutivo della Confederazione Europea di Scherma, organo nel quale assume anche la presidenza della “Commissione alle Competizioni”.
Tra gli altri incarichi coperti in carriera, Consigliere del CONI Regionale Campania e Consigliere dell’Accademia Nazionale di Scherma.Oggi è, inoltre insegnante di scherma al Collana, un’importante palestra partenopea.
Nella sua carriera da Commissario Tecnico delle squadre Nazionali colleziona tre ori storici, riportando in Italia dopo 46 anni il titolo mondiale individuale con Paolo Milanoli a Nimes nel 2001, l’oro di Paolo Pizzo ai mondiali di Catania 2011 e, soprattutto, un oro mai conquistato prima dall’Italia nella storia: quello della Squadra Femminile di spada nel 2009.
Titolo, questo, che gli vale il riconoscimento di “Tecnico dell’anno 2009” dall’USSI Campania (Unione Stampa Sportiva Italiana) consegnatogli in occasione della conferenza sportiva di fine anno del CONI Provinciale di Napoli.
Il 2014 è una stagione straordinaria da primato per la spada Italiana con sei medaglie tra Mondiali ed Europei assoluti, mai successo nella storia: ai mondiali di Kazan oro con Rossella Fiamingo e due medaglie di bronzo con la squadra femminile ed Enrico Garozzo, ed agli Europei Oro con Bianca Del Carretto, Argento con Paolo Pizzo e di nuovo il bronzo con la squadra femminile.
Ulteriore primato è rappresentato dal secondo titolo mondiale consecutivo conquistato nel 2015 da Rossella Fiamingo, unica atleta, insieme a Laura Flessel, ad aver compiuto tale impresa.
Oltre a questi titoli riporta numerosissimi successi in campo giovanile, in particolare nella edizione 2016 di Bourges, dove, con i suoi giovani, ha raggiunto il risultato “record” di sette medaglie in sei gare: quattro ori, due argenti ed un bronzo.

Fonte: http://sandrocuomo.it/chi-e/

ultimo aggiornamento: agosto 2017  
EVENTI