Azra Azyumardi

Azyumardi Azra, nato il 4 marzo 1955, è Professore di Storia e Direttore della Graduate School alla Syarif Hidayatullah State Islamic University, Giacarta, Indonesia (dal gennaio 2007 ad oggi); è stato anche Vicedirettore per la Previdenza Sociale all’Ufficio del Vicepresidente della Repubblica d’Indonesia (dall’aprile 2007 al 20 ottobre 2009).
È stato rettore della Syarif Hidayatullah State Islamic University per due mandati (1998-2002 e 2002-2006). Ha conseguito il Master in Studi sul Medio Oriente, Laurea Magistrale e Dottorato di Ricerca in Storia alla Columbia University nella città di New York (1992) con la tesi “The Transmission of Islamic Reformism to Indonesia: Networks of Middle Eastern and Malay-Indonesian ‘Ulama’ in the 17th and 18th Centuries”. Nel maggio del 2005 è stato insignito del Dottorato di Laurea Honoris Causa in Humane Letters dal Carroll College, Montana, USA.
Ha lavorato presso l’Oxford Centre for Islamic University (OXCIS, 1994-1995) ; è stato inoltre Professore Onorario all’Università di Melbourne, in Australia (dal 2004 al 2009), membro del Consiglio di Fondazione della International Islamic University di Islamabad, Pakistan (dal 2004 ad oggi); membro del Comitato Accademico per lo Sviluppo alla Aga Khan International University presso l’Istituto per gli Studi della Civilizzazione Musulmana (AKU-ISMC), Londra (dal 2006 al 2009) e Direttore e Consulente presso la Bogor Agricultural University (Bogor, Indonesia, dal 2008 ad oggi).
È partecipato, in qualità di membro, a diverse commissioni selezionatrici per premi di ricerca, come la SEASREP (Southeast Asia Studies Research Exchange Program), presso The Nippon Foundation & The Asia Center, Tokyo (1998-1999). È anche membro del Consiglio di Consulenza e Gestione dell’Asian Research Foundation (ARF), Bangkok (dal 2005 ad oggi); dell’Asia Scholarship Foundation (ASF), Bangkok (dal 2007 ad oggi), l’Habibie Centre Scholarship (Giacarta, dal 2005 ad oggi), Asian Public Intellectual (API) Fellowship Program, The Nippon Foundation, Tokyo (dal 2007 in poi), e dell’Indonesian International Education Foundation (IIEF, Giacarta, dal 2007 in poi). Inoltre, è membro dell’Indonesian National Research Council (DRN, dal 2004 ad oggi), membro a vita dell’Indonesian Academy of Sciences (AIPI), membro dell’American Academy for Religion (AAR) e Presidente dell’International Association of Historians of Asia (IAHA, 2010-2012).
Azyumardi è membro del comitato consultivo di un certo numero di istituzioni internazionali, come la Partnership per la Riforma del Governo in indonesia (dal 2004 in poi), il Multi-Faith Centre (MFC), Griffith University, Brisbane, Australia (dal 2005 ad oggi); l’Istituto Americano per l’Etica Globale e la Religione (dal 2004 ad oggi), il Centro per gli Studi dell’Islam Contemporaneo (CSCI), Università di Melbourne, Melbourne (2005-2009), il Centro per la Legge e la Società Islamica, Università di Melbourne, Melbourne (dal 2008 ad oggi), la UN Democracy Fund/UNDEF, New York (2006-2008), la LibforAll (2006-2008). È inoltre membro del Forum Tripartito [governo, uffici delle Nazioni Unite e organizzazioni della società civile] per la Cooperazione Interreligiosa per la Pace, lo Sviluppo e la Dignità Umana, lanciata dalle Nazioni Unite a New York il 24 marxo del 2006, membro del Consiglio di International IDEA (Institute for Democracy and Electoral Assistance, Stoccolma, dal 2007 in poi), membro del Consiglio dei Governatori, Bali Democracy Forum (BDF)/Istituto per la Pace e la Democrazia (IPD), (Giacarta/Bali, dal 2008 ad oggi) e membro del Consiglio della Fede, World Economic Forum, Davos (dal 2008 ad oggi).
È caporedattore di Studia Islamika: Indonesian Journal for Islamic Studies (dal 1994 ad oggi); membro del comitato consultivo del Journal of Qur’anic Studies (SOAS, Londra, dal 2005 ad oggi), la rivista Usuluddin (Universiti Malaya, Kuala Lumpur, dal 2005 ad oggi); il Sejarah (Universiti Malaya, dal 2006 ad oggi); Australian Journal of Asian Law (dal 2008 ad oggi); Journal of Islamic Advanced Studies (Kuala Lumpur, dal 2008 ad oggi); Journal of Royal Asiatic Society (JRAS, Londra, dal 2009 ad oggi); la rivista Islamic Studies (IIUI, Islamic Research Institute, Islamabad, dal 2010 ad oggi); Akademika: Journal of Southeast Asia Social Sciences and Humanities (Universiti Kebangsaan, Malaysia, dal 2010 ad oggi); e Journal of Islamic Studies (Oxford Centre for Islamic Studies, dal 2013 ad oggi).
È stato ricercatore all’Azhar University, Cairo; alla Leiden University; Oxford University, University of Philippines; New York University; Columbia Univeristy; University of Melbourne, e molte altre. Ha presentato regolarmente articoli su vari argomenti a conferenze nazionali e internazionali.
Ha pubblicato 23 libri e numerosi capitoli di libri editi a livello internazionale.
È anche co-presidente del Consiglio Consultivo Musulmano Anglo-Indonesiano, fondato alla fine del 2006 dal Primo Ministro Inglese Tony Blair e il Presidente Indonesiano Susilo Bambang Yudyohono. È stato regolarmente invitato all’incontro con i dignitari stranieri di più alto spessore in visita in Indonesia, tra gli altri: il Presidente George W. Bush (ottobre del 2003), il Segretario di Stato americano Colin Powell, Condoleezza Rice, Hillary Clinton, il Principe Carlo, i Primi Ministri australiani John Howard e Kevin Rudd, il Primo Ministro neozelandese Helen Clark e il Primo Ministro olandese Jan Peter Balkenende.
In concomitanza con la Festa d’Indipendenza Indonesiana (17 agosto 1945), nell’anno 2005, è stato insignito dal Presindete Suslio Bambang Yudhoyono del titolo ‘Bintang Maha Putra Utama’ [letteralmente ‘la Stella del più Grande Figlio della Terra], la stella più alta per l’Indonesia civile, per il suo straordinario contributo allo sviluppo dell’Islam moderato nel paese. All’inizio di quell’anno, in concomitanza con il suo cinquantesimo anniversario internazionale, The Asia Foundation (TAF) l’ha anche premiato per il suo eccezionale contributo alla modernizzazione dell’educazione islamica in Indonesia. Nell’agosto del 2010, è stato insignito dell’Honorary CBE (Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico) da Sua Maestà la Regina Elisabetta, per il suo straordinario contributo al dialogo interreligioso e tra le civiltà.
Infine, è conosciuto anche come opinionista intellettuale di primo livello sui giornali nazionali e internazionali e sulle reti televisive, per quanto riguarda vari temi di attualità che spaziano da questioni religiose, politiche, culturali ed educative alle relazioni internazionali.

ultimo aggiornamento: agosto 2013  
EVENTI