Francesco e il Sultano 1219-2019. L’incontro sull’altra riva

La mostra è patrocinata dai Ministri Generali del Primo Ordine: Frati Minori, Frati Conventuali e Frati Minori Cappuccini
Promossa da Custodia di Terra Santa, Fondazione Meeting per l’Amicizia fra i Popoli, ATS Pro Terra Sancta
Percorso a cura di: Maria Pia Alberzoni, Andrea Avveduto, Caterina Cappuccio, Simone Lombardo
Saggi del percorso realizzati da: Padre Francesco Patton, Maria Pia Alberzoni, John Tolan, Fra Narcyz Klimas, Jacques Gaffiot, Carla Benelli e Osama Hamdam, Andrea Avveduto

Un incontro potente e inaspettato.
Nel 1219 Francesco si reca a Damietta, in Egitto, nel pieno della quinta crociata, spinto dal desiderio di incontrare il sultano Malek el-Kamel e potergli parlare.
Da lì farà ritorno in Italia illeso, stravolgendo le aspettative di molti e forse anche le sue.
Quali sono gli aspetti fondamentali e straordinari dell’incontro tra Francesco e il Sultano?
Quali esempi di dialogo tra cristiani e musulmani si posso rintracciare oggi?
E cosa ci provoca e suggerisce quell’incontro di 800 anni fa?
La mostra racconta, proprio partendo dal contesto in cui è accaduto e dalle fonti storiche che si possiedono, l’incontro tra Francesco e il Sultano. Al centro si pongono le motivazioni che hanno spinto Francesco a intraprendere il viaggio, l’itinerario che ha percorso e infine l’incontro a Damietta. A ciò si legano le conseguenze che da questo incontro si sono generate, sia nell’immediato, come la Regola non bollata scritta nel 1221, che successivamente, come per esempio, l’insediamento dei frati francescani nei Luoghi Santi (Custodia di Terra Santa) e in altre terre del Medio Oriente, fino al Marocco e all’Egitto.

Costruisci con noi le mostre del Meeting

Data

18 Agosto 2019

Edizione

2019

Luogo

Curatori