Image

Presentazione di libri e autori in podcast
In collaborazione con Associazione Italiana Centri Culturali 

Leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere e ancora nessuno sa cosa sarà.
(Italo Calvino)

Per il quinto anno consecutivo al Meeting di Rimini il BookCorner di AIC, una collana di podcast audio gratuiti dedicati a presentazioni di libri.

Scopri qui  i temi, gli autori e l’origine di questa iniziativa che vuole documentare, nell’incontro tra relatori e autori, la ricerca dell’infinitamente grande che alberga in ognuno di noi. Alcuni podcast quest’anno saranno dedicati, nel centenario della nascita, a don Luigi Giussani, che proprio al Meeting nel 1985 parlò del cristianesimo come passione per l’uomo.

Lettori d’eccezione, da Magatti ad Arminio, da Zaccuri a Cornaggia ci accompagneranno nei testi di Glynn, Fenoglio, Stephen King, Takashi Nagai, Aleksievič e vari altri.

Da giugno ad agosto, ogni settimana, due o più nuovi podcast del BookCorner saranno disponibili nella nostra pagina Spreaker e su Spotify, Google Podcasts, Apple Podcasts, Deezer, Podcast Addict e altre.

I libri sono acquistabili nella libreria Meeting Online.
Saranno acquistabili anche nella libreria Jaca Book, al Palacongressi di Rimini.

Image

David Salomoni

Magellano

Laterza

500 anni fa Ferdinando Magellano guidò le sue navi oltre la Patagonia, fino a un altro mare. Per la prima volta l’uomo trovava il punto di passaggio tra Oceano e Oceano e ne esplorava i confini ultimi. Dopo tempeste, ammutinamenti e battaglie selvagge, alcuni dei suoi marinai riusciranno a portare a compimento la prima circumnavigazione del globo e a rientrare in Spagna. Un viaggio senza precedenti, una storia capace di affascinare, meravigliare e commuovere.Nell’agosto del 1519 cinque navi partirono dal porto di Siviglia. Erano tutte parte di una spedizione patrocinata e sostenuta dall’imperatore Carlo V. Alla loro guida si trovava un ammiraglio portoghese allontanato dal suo paese con disonore e che si era messo al servizio della Corona spagnola in cerca di riscatto. L’obiettivo del viaggio era dimostrare che le Isole Molucche, allora famose perché produttrici di spezie, appartenevano alla Spagna e non al Portogallo secondo le regole del trattato di Tordesillas che aveva diviso il pianeta tra questi due imperi. Nei tre anni seguenti queste imbarcazioni e questi uomini affronteranno battaglie, ammutinamenti, naufragi, tradimenti. Solcheranno mari mai affrontati prima dagli europei, entreranno in contatto con popoli e culture sconosciute, dai patagoni della Terra del Fuoco agli abitanti della Polinesia. Insomma, affronteranno una delle più grandi imprese della storia dell’uomo. Un’avventura che si concluderà con il loro ritorno e con la diffusione del racconto di viaggio del vicentino Antonio Pigafetta. 500 anni fa Ferdinando Magellano guidò le sue navi oltre la Patagonia, fino a un altro mare. Per la prima volta l’uomo trovava il punto di passaggio tra Oceano e Oceano e ne esplorava i confini ultimi. Dopo tempeste, ammutinamenti e battaglie selvagge, alcuni dei suoi marinai riusciranno a portare a compimento la prima circumnavigazione del globo e a rientrare in Spagna. Un viaggio senza precedenti, una storia capace di affascinare, meravigliare e commuovere.

David Salomoni, autore del libro,
Maicol Sarpieri, Centro Culturale di Forlì
Voce di Patrizia Spazzoli
Giovanni Montesano alla chitarra
Letture di Monica Zoli

Image

Niccolò Bizzarri

Come chi vede la luce in quel momento

CartaCanta

“La poesia di Niccolò Bizzarri è oro, perché ha origine nello stupore. (…) Molte poesie della raccolta sono la registrazione nella memoria di un evento di cui si indaga la portata di luce e di forza. Le parole servono a scostare ombre, a rialzare lo sguardo, a mutare il pensiero in gratitudine. Lo stupore é infatti innanzitutto l’impronta che in noi provoca la forza dell’essere del mondo. La poesia mostra sempre come un uomo sta al mondo, e come se ne lascia improntare. Poi accade che il destino decida quanto debba essere incisa la forza di una poesia nella forza di una biografia. Nel caso di Niccolò, dolce ragazzo dell’infinito, l’incisione di poesia e destino mostra per tutti una vena d’oro.”

Filippo Ungar e Maria Elisabetta Carrai, Associazione Amici di Nicco
Davide Rondoni, Poeta
Letture di Lorenzo Landi ed Eleonora Baldi
Canzone di Federico Viviani

Image

Gianluca Attanasio

Una strada nella tempesta

Attualità di Gregorio Magno

Cantagalli

In un mondo dove è sempre più urgente trovare una strada per la ricostruzione della persona, questo libro riscopre l’attualità di un grande padre dell’Occidente: Gregorio Magno. Vissuto in un tempo sconvolto dalla crisi dei valori e delle istituzioni, durante il crollo dell’Impero Romano, Gregorio ha saputo immergersi così profondamente nel rapporto con Dio da riaccendere la speranza nei suoi contemporanei, ponendo le fondamenta di un mondo nuovo: l’Europa cristiana. Oggi, come allora, tante certezze sono venute meno, e con esse l’autorevolezza di molti educatori, che si ritrovano il più delle volte soli nella tempesta. Insegnanti, genitori, leader o più in generale chi si trova in relazione con altri può beneficiare della lettura di questo testo che offre una fonte a cui abbeverarsi, uno sguardo acuto, un metodo pedagogico per vivere il presente e immaginare un futuro più luminoso. Un testo che illustra come sia possibile sostenere altri essendo sostenuti a propria volta.

Gianluca Attanasio, autore del libro
Don Massimo Camisasca, Vescovo emerito di Reggio Emilia Guastalla
Letizia Bardazzi, Associazione Italiana Centri Culturali
Letture di Alberto Perrucchini

Image

Giovanni Verga

I Malavoglia

Giulio Einaudi Editore

Nei Malavoglia (1881) Verga si immerge nella realtà locale di un paese siciliano, Aci Trezza, e racconta la semplice e rissosa quotidianità in cui vivono i Toscano, detti appunto i Malavoglia. Avvertendo come poco espressive le realtà borghesi, Verga cerca di rompere l’impianto romanzesco classico, reinventando le regole del gioco narrativo per dare spazio alla coralità dei personaggi, ritratti nella loro vitale specificità. Questa edizione mette in luce la storia e la formazione del testo attraverso i successivi progetti e abbozzi dell’autore. L’ampio commento a piè di pagina, oltre a spiegazioni letterali e notazioni intertestuali, sottolinea l’organizzazione delle sequenze e la funzione dei motivi, individua le voci principali del romanzo e i controcanti interni, fornisce gli elementi per comprendere i congegni della macchina narrativa.

Alfio Pennisi, insegnante di letteratura italiana
Anna Sortino, Centro Culturale di Catania
Letture di Claudio Sammartino

Image

Cristina Dell’Acqua

Una spa per l’anima

Mondadori

Tutti noi sappiamo che il segreto di una vita autentica dipende dall’attenzione che dedichiamo alla nostra anima. Ma come riuscirci? Chi si preoccupa più di insegnarcelo? Questo libro arriva in nostro aiuto: ogni capitolo è una lettura che si prende cura di un aspetto del nostro carattere e ci aiuta a vivere meglio, rinnovandoci. Pillole di resilienza che entrano nella nostra vita di ogni giorno, perché esiste un classico a misura di ciascuno.

Cristina Dell’Acqua, autrice del libro
Ombretta Sternini, Centro Culturale di Cesena
Letture di Franco Palmieri

Image

Takashi Paolo Nagai

Pensieri dal Nyokodō

L'audacia di un cuore che ogni mattino si rimette all'opera

Edizioni San Paolo, 2022

Il Nyokodo, il “luogo dell’amore a se stessi”, è una piccolissima capanna di legno, di soli quattro metri quadrati, costruita nel cuore del quartiere di Nagasaki ridotto in cenere dalla bomba atomica. È in quella dimora che Takashi Paolo Nagai trascorse gli ultimi anni di vita, in ricercata povertà materiale e di spirito, immobilizzato a letto dalla leucemia, ma in una corsa inarrestabile alla scoperta di sé e del significato della vita e della morte. Qui scrisse libri e accolse centinaia di visitatori, sempre testimoniando come la fede e la speranza cristiane siano in grado di vincere la distruzione della guerra e della morte e riportare vita e pace in un mondo che sembrava annientato per sempre. Pensieri dal Nyokodo raccoglie suoi brevi scritti, meditazioni e lettere tradotti per la prima volta dal giapponese. È un’opera preziosissima per seguire, in familiare intimità con lui, i passi di Takashi verso l’incontro finale con Cristo.

Paola Marenco e Gabriele di Comite, Associazione Amici di Takashi e Midori Nagai
Alessandra Govi, Centro Culturale di Cinisello (Mi)
Letture di Franco Palmieri

Image

Debora Segrazzini

Storia di Cate

La volontà di Dio rende tutto perfetto

Edizioni San Paolo, 2022

Ci sono storie che non finiscono con la morte dei loro protagonisti, anzi, è come se si rilanciassero, se trovassero una nuova linfa, per continuare a parlare a coloro che le hanno vissute in prima persona e per raggiungere anche chi non ne ha avuto agio e tempo. La storia di Cate, di Caterina Morelli, è una di queste. Nata il 16 giugno 1981 a Firenze, laureata in Medicina e Chirurgia, il 16 giugno 2012 si sposa con Jonata. Una decina di giorni dopo il matrimonio scopre di essere in attesa del secondo figlio e, solamente quattro ore più tardi, ha il risultato delle analisi riguardanti un nodulo al seno: forma di tumore estesa e molto aggressiva. Alla proposta d’interruzione della gravidanza per poter procedere a chemio e radio terapia, Caterina rifiuta, trovando, grazie ad amici medici di Milano, una strada di cure compatibile con la vita che porta in grembo. Da quel momento, la sua vita e quella dei suoi cari si muove sempre più rapidamente lungo due sentieri: quello della convivenza con un male “a termine” e quello dell’approfondimento dell’esperienza credente. Questo libro racconta la storia di Caterina, ma anche della sua famiglia e dei suoi amici: l’una non sarebbe stata possibile senza le altre. E testimonia come la fraternità sia essenziale, soprattutto oggi, per dare un senso eterno alla propria esistenza e a quella di coloro che ci accompagnano in questa splendida e dolorosa avventura che è la nostra vita, quando è vissuta sotto lo sguardo di Dio.

Debora Sagrazzini, autrice del libro
Jonathan, marito di Caterina
Giovanni Aletti, medico
Alberto Perrucchini, Associazione Italiana Centri Culturali

Image

Autori vari

Nonni 2.0

Storie di nonne, nonni & nipoti

Ares

Chi sono i nonni oggi, nella società 2.0, globalizzata, immersa in un cambiamento epocale, iperconnessa nel Web, ma così frammentata nella realtà «vera»? Chiedetelo ai 2.400 studenti di 200 scuole italiane statali e paritarie che hanno partecipato al concorso «Io e i miei nonni: esperienze e riflessioni», promosso dall’Associazione Nonni 2.0, in collaborazione con la rivista Tempi. Loro lo sanno e lo sanno spiegare benissimo. Questo volume raccoglie i testi vincitori del concorso e una gustosa rassegna di brani estratti dagli altri lavori in gara. Li introducono un contributo firmato dalla sociologa Giovanna Rossi, dalla psicologa Eugenia Scabini e dal giornalista Robi Ronza, a nome del l’Associazione Nonni 2.0, sul ruolo e il compito dei nonni; e una riflessione dello scrittore Davide Rondoni, presidente della Giuria. La Cerimonia si è svolta in Senato, il 4 giugno 2019, alla presenza del Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati, che ha impreziosito il volume con suo specifico contributo.

Peppino Zola
Maurizio Redaelli
Letture di Nicoletta Tartandini

Image

Luigi Accattoli e Ciro Fusco

Fatti di Vangelo in Pandemia

Settantadue storie italiane

Hoepli

In questo libro sono raccontate 72 storie esemplari di pandemia, raccolte a partire dalla fase più acuta dell’emergenza Covid-19, dalle quali gli autori credono di poter cavare un messaggio di speranza. Per i richiami alla conversione e alla profezia lasciati da chi è morto. Per le attestazioni di fede, di affidamento nella preghiera, di avvertenza della presenza di Dio da parte di chi è guarito dopo essere passato per la grande tribolazione. Per le testimonianze di coloro che si sono messi in gioco, fino a dare la vita, nel soccorso del prossimo. Per come i giovani si sono occupati degli anziani, negli ospedali e nelle case. Di ognuna di queste vicende – colte in ogni angolo del Paese, da Nord a Sud – viene riportata una breve narrazione e l’essenzialità delle parole che meritano memoria, da conservare e custodire.

Luigi Accattoli e Ciro Fusco, autori del libro
Valerio Lessi, giornalista

Image

Davide Perillo

Fuochi accesi

I ragazzi di Portofranco

Edizioni San Paolo, 2022

Con i suoi quattromila ragazzi, una cinquantina di sedi in tutta Italia e un giro di ottocento volontari, Portofranco è una realtà semplice e grande insieme. Nato a Milano nel 2000 da un’intuizione di don Giorgio Pontiggia, amico di don Giussani e a lungo rettore di una grande scuola milanese, è un centro di aiuto allo studio, completamente gratuito, rivolto ai ragazzi delle superiori. Moltissimi di loro – circa un terzo – sono immigrati o italiani di seconda generazione: cinesi e sudamericani, mediorientali e africani, musulmani e ortodossi. Lavorano insieme, si incontrano, molto spesso diventano amici. E soprattutto trovano adulti disponibili ad accoglierli e seguirli, uno per uno. Oltre a essere un’esperienza educativa straordinaria e una risposta concreta a problemi come il recupero scolastico e la lotta alla dispersione, Portofranco è una finestra spalancata su temi cruciali – integrazione, dialogo tra generazioni, futuro – e sulle domande di senso ultimo, come testimoniano le storie e i ritratti di ragazzi e volontari che Davide Perillo ha raccontato in questo libro.

Alberto Bonfanti
Davide Perillo

Image

Paul Glynn

Maria del Villaggio delle formiche

Itaca

Una felice giovinezza quella di Satoko Kitahara. Figlia di un docente universitario, riceve una solida formazione, ma a sedici anni si ritrova a fare turni massacranti al tornio di una fabbrica per aerei: la guerra sta infliggendo gravi perdite, di uomini e di armi, all'esercito giapponese. La fine della guerra lascia non solo un cumulo di macerie, ma anche una grande inquietudine nel cuore di tanti giovani: gli ideali e i bei sogni della giovinezza erano solo illusioni? Un giorno Satoko entra casualmente in una chiesa e si sente attirata da una statua della Madonna di Lourdes. È il primo passo di un cammino che la porta a chiedere il battesimo. L'incontro con padre Zeno, che era stato stretto collaboratore di padre Kolbe, le fa scoprire il Villaggio delle formiche, dove vivevano in condizioni miserabili persone private di tutto dalla guerra. Sempre più provocata dalla vita del Villaggio, Maria Satoko decide di lasciare la sua bella e confortevole casa e di stabilirsi fra gli straccivendoli per condividerne la vita. Quando le sue condizioni di salute le impediscono di lavorare, diventa il cuore del Villaggio, attraverso la preghiera e il sorriso che attrae chiunque la incontri. Già in vita la sua testimonianza diventa nota in tutto il Giappone. Muore nel 1958 a soli ventinove anni. Papa Francesco l'ha proclamata venerabile il 22 gennaio 2015.

Paola Marenco, medico e padre Luciano Mazzocchi
Alessandra Govi, Associazione Italiana Centri Culturali
Letture di Paola Canova