Uno sguardo sul futuro | Intervista a Fabrizio Palermo Amministratore Delegato e Direttore Generale Cassa Depositi e Prestiti

2 Marzo 2021
Image

Bellezza, inclusione, creatività e innovazione, caratteristiche distintive del nostro Paese, sono gli ingredienti del Meeting 2020 post Covid. Come CDP sostiene l’economia italiana, messa a dura prova dall’emergenza sanitaria, anche nell’ottica di promuovere la coesione sociale?

Da 170 anni CDP investe nel domani dell’Italia, oggi più che mai. In questi mesi, abbiamo lanciato in tempi rapidi misure straordinarie in favore di imprese e territori per salvaguardare la capacità produttiva e sostenere la coesione sociale, continuando a sostenere gli investimenti per la crescita e la competitività futura del Paese. Fra le numerose iniziative, CDP ha messo a disposizione delle imprese 6 miliardi di euro di liquidità e, per gli enti territoriali, è stata conclusa una delle più ampie operazioni di rinegoziazione di mutui della storia di CDP, per un controvalore superiore a 20 miliardi di euro, liberando circa 800 milioni a beneficio di oltre 3.000 enti territoriali.
In aggiunta, abbiamo emesso un bond per raccogliere 1 miliardo di euro a supporto di imprese e pubbliche amministrazioni colpite dall’emergenza e lanciato, per la prima volta, un programma di aiuti a fondo perduto per finanziare iniziative concrete a supporto del sistema sanitario e civile.

Istruzione e formazione sono tra i settori al centro dell’attività di CDP. Quali sono le iniziative che coinvolgono a 360 gradi la scuola e le nuove generazioni?

L’istruzione è da sempre al centro dell’impegno di CDP. Un impegno che parte dall’edilizia scolastica e si estende fino alla formazione dei giovani. Già oggi CDP finanzia una scuola al giorno, facendo leva anche su risorse statali ed europee e sull’emissione di social bond, e fornisce attività di consulenza per accelerare interventi di edilizia scolastica. A ciò si aggiunge la nostra attività nello student housing, che ha visto, solo nel 2019, la realizzazione di oltre 1.600 nuovi posti letto nelle principali città universitarie italiane.
Nel campo della formazione, CDP partecipa a diverse iniziative di educazione finanziaria rivolte agli studenti delle scuole di ogni grado. Tra queste, Il Risparmio che fa scuola, insieme a MIUR e Poste Italiane, che punta a coinvolgere 1 milione di studenti e oltre 20 mila istituti. Contiamo nei prossimi mesi di avviare ulteriori iniziative dedicate alla formazione dei giovani, che riteniamo essere un investimento strategico per il futuro del Paese.

La sostenibilità è uno degli elementi cardine della strategia e dell’operatività di CDP. Che giudizio si è fatto in questi anni sul tema della sostenibilità e quale prospettiva vede per il futuro?

L’impegno verso la sostenibilità fa parte del DNA di CDP ed è stato messo al centro del nostro Piano Industriale. La promozione di un modello di sviluppo sostenibile e inclusivo è, infatti, imprescindibile per rispondere a sfide sempre più complesse: transizione energetica e climate change, cambiamenti sociali e crescita dei Paesi in via di sviluppo sono solo alcuni delle sfide internazionali che siamo chiamati a cogliere. In tale contesto, numerose sono le iniziative realizzate da CDP negli ultimi mesi, ad esempio, la promozione di progetti nel campo dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili e l’emissione di obbligazioni secondo criteri ESG. La crisi attuale ci ha fatto riscoprire la dimensione dell’interdipendenza tra diverse parti del mondo. Occorre quindi ripensare le condizioni per una crescita sostenibile basata sulla collaborazione fra economie mature ed economie emergenti. In questa direzione, ad esempio, vanno strumenti come il Green Climate Fund dell’ONU, cui CDP è stata accreditata nel 2019, per la promozione e il finanziamento di progetti di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici nei Paesi in via di sviluppo.

(Articolo tratto da Meeting&Partners News, Luglio 2020)