Vecchioni Federico

nato a Padova nel maggio del 1967. Coniugato, due figlie.
È laureato in Scienze Agrarie presso l’Università di Firenze.
Dopo la laurea, opera in Toscana ristrutturando profondamente la storica azienda agricola di famiglia (Il Cicalino a Massa Marittima) con un approccio tecnologico e manageriale.
L’azienda è oggi un esempio di gestione diversificata con una stretta connessione al mercato. Le coltivazioni tradizionali (oliveti) sono state gradualmente integrate da coltivazioni specializzate super intensive (28.000 piante in produzione) a cui si affiancano complementariamente il turismo e la produzione di energia da biomasse.
Dal 2002 al 2009 è Presidente della Camera di Commercio di Grosseto e dal 1992 avvia il suo percorso sindacale nella Confederazione Generale dell’Agricoltura Italiana, dapprima come consigliere e presidente degli agricoltori della provincia di Grosseto e poi, dal 2004, come Presidente della Organizzazione nazionale.
A 37 anni è il più giovane presidente della Confagricoltura, all’interno della quale, nel corso dei sei anni di mandato, opera una profonda azione di riorganizzazione funzionale ed un significativo processo di innovazione, di espansione associativa e di forte orientamento al mercato. A tale proposito promuove e realizza anche un ampio progetto di internazionalizzazione delle imprese agricole competitive.
Dal 2001 al 2011 ricopre l’incarico di membro effettivo del COPA-COGECA di Bruxelles.
Nel Gennaio del 2009 viene eletto Presidente di Agriventure S.p.A. del Gruppo Intesa San Paolo, società specializzata nel sostenere gli investimenti strategici e fornire servizi di consulenza professionale alle imprese che operano nell’agribusiness. Mantiene la carica fino a luglio 2014 quando Agriventure S.p.A. viene incorporata in Mediocredito Italiano, ricevendo l’incarico di Presidente del Comitato Agribusiness di Mediocredito Italiano del quale è anche Consigliere a partire da tale data.
È Vice Presidente dell’Accademia dei Georgofili, la più antica accademia di agricoltura italiana.
È Consigliere di CAI – Consorzi Agrari d’Italia.
È stato, fino al 2014, Presidente di TERRAE, Società per Azioni operante nel settore dell’energia da fonti rinnovabili, partecipata da primari gruppi tecnici, finanziari ed industriali.
È Amministratore Delegato di Bonifiche Ferraresi S.p.A., Società Agricola costituita nel 1871, quotata alla Borsa di Milano, con un patrimonio di 5500 ettari dislocati nel centro-nord Italia, che si pone al vertice delle grandi aziende agricole italiane attive nella produzione e commercializzazione di prodotti agricoli.

ultimo aggiornamento: agosto 2015  
EVENTI