NICHILISMO. GONZALES SAINZ: L’ALTERNATIVA DELL’ISTANTE

Redazione Web Non categorizzato

“Fare delle viscere della realtà il cuore dell’intelligenza”. E’ il messaggio di González Sainz al Meeting che lo scrittore spiega così “Ogni cosa è questa cosa e la sua trascendenza, ma viviamo in una virtualità nella quale le cose si perdono. Per questo è importante mantenere viva la tensione, verso le cose, i fatti, la realtà. Credo che non vi sia altro rimedio che tornare alle cose, ovvero tornare al punto di inizio, alla loro origine. In questo ritorno dobbiamo ricordarci che non siamo qui ora per la prima volta nella vita, che prima c’erano parole, che ci sono i morti, le nostre precedenti generazioni”. Il problema, ha ricordato “ è quello di non voler vedere”. “Tutti nella vita abbiamo momenti nei quali non vogliamo vedere certe cose e altri momenti nei quali ci si aprono gli occhi, arriva una luce e vediamo”. Per questo lo scrittore è in fuga dalla parola dei demagoghi, dei chierici, degli ideologi, dei comunicatori e della pubblicità. Per approdare all’epifania degli istanti. Infine un omaggio al suo maestro Antonio Machado. Di nuovo sul cuore. “l’importante è che sia sveglio”.
(S.A.)