Samaden Federico

Federico Samaden nasce a Milano nel 1957,dove studia al liceo classico G. Berchet e poi all’università Bocconi,facoltà di economia bancaria,passando poi a laurearsi alla università di Siena in scienze economiche e bancarie. Nel 1989 fonda insieme a Vincenzo Muccioli la sede trentina di San Patrignano,una importante comunità di recupero per giovani afflitti dal problema della droga,e la gestisce in qualità di responsabile fino al 2007, diventando uno dei testimonial più esperti italiani in tale campo. .La lunga e intensa esperienza a fianco di centinaia di giovani ne affinano le capacità educative e relazionali. La gestione delle attività di formazione lo vedono acquisire progressivamente sempre più competenze manageriali. Dal 2008 al 2012 è membro della consulta degli esperti del dipartimento delle politiche antidroga presso la presidenza del consiglio dei ministri. Dal 2009 è dirigente dell’istituto di formazione professionale alberghiera della provincia autonoma di Trento,dove gestisce due sedi, quattro succursali e 800 alunni dai 14 ai 18 anni. Nel 2011 fonda la cooperativa sociale “lievito madre” che gestisce una pizzeria dove si inseriscono nel mondo del lavoro soggetti svantaggiati, e nel 2017 frequenta un master in “social innovation”presso TSM a Trento. Nel 2019 riceve dalla giunta provinciale un incarico in qualità di esperto di politiche a favore dei giovani, per promuovere strumenti innovativi per la loro crescita .Dal 1 gennaio 2021 è presidente della Fondazione Demarchi (TN),che si interessa alla ricerca sociale e ai nuovi modelli di welfare. Ha pubblicato nel 2018 il libro “fotogrammi stupefacenti, storia di una rivincita”nel quale racconta la sua storia e ciò che ha visto accadere in Italia negli ultimi 40 anni nel campo delle droghe. Vive attualmente in Trentino insieme alla moglie Beatrice e ai figli Ruggero e Melissa.

ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2022

PARTECIPAZIONI