Braghetto Iles

Nato a San Giorgio delle Pertiche nel 1953, vive a Padova. Laureato in lettere moderne, insegna religione dal 1997 nelle scuole secondarie di secondo grado. La sua esperienza si caratterizza per un impegno costante nel settore dei servizi alla persona (scuola, cultura, servizi sociali, sanità). Tale esperienza si è manifestata in particolar modo nei diversi incarichi istituzionali svolti: Consigliere comunale, Assessore e vice sindaco di Padova (1980-1995), Consigliere Regionale del Veneto e Assessore alla sanità (1995-2005), Parlamentare europeo (2005-2009) e nelle diverse responsabilità associative a cui è stato chiamato: Venetoteatro e Teatro stabile del Veneto Carlo Goldoni (1987-1993), Istituto di sperimentazione e diffusione del teatro per i ragazzi e i giovani-centro studi Giovanni Calendoli(dal 1985 ad oggi), Orchestra da camera di Padova e del Veneto (1987-1990), Presidente Centro formazione professionale Agenzia Formazione Lavoro (dal 2008 ad oggi) Presidente Associazione Culturale “La Crose” (dal 2010 ad oggi) Presidente Conservatorio C.Pollini di Padova (dal 2010 ad oggi), Presidente Fondazione di partecipazione San Gaetano ONLUS dal 2010 ad oggi, Presidente coordinamento comunità terapeutiche del Veneto Sirio (dal 2010 ad oggi). In tali vesti ha svolto una assidua attività di presenza in convegni, manifestazioni, seminari di studio, ecc… Ha maturato una conoscenza della realtà giovanile e del disagio sociale, sia attraverso gli impegni di carattere istituzionale sia attraverso un costante contatto con la realtà giovanile favorito dall’insegnamento e dalle responsabilità associative. Ha promosso e contribuito alla più avanzata legislazione nel settore sociale e sanitario, nonché dell’istruzione e formazione professionale a livello nazionale e regionale. In Europa ha partecipato alla definizione delle competenze chiave per l’apprendimento permanente,alla costituzione del quadro europeo delle qualifiche e alla Risoluzione sull’efficienza e l’equità nei sistemi europei d’istruzione e formazione, nonché alla Direttiva sulla libera circolazione dei pazienti in Europa, alla Risoluzione del Parlamento Europeo sull’economia sociale e alla Risoluzione sul contributo del volontariato alla coesione economica e sociale. Ha avviato una riflessione per un quadro europeo sui servizi sociali.

ultimo aggiornamento: agosto 2011  
EVENTI