Tempio Mayor di Città del Messico - Meeting di Rimini
Scopri di più

Tempio Mayor di Città del Messico

 

‘La mostra è dedicata al più grande tempio azteco, quello di Tenochtitlan, l’odierna Città del Messico: El Templo Mayor, come lo chiamarono gli spagnoli. La religione era il fattore dominante della vita azteca, Tenochtitlan era divina ed il simbolo di tutto ciò era la piramide. Il grande “Teocalli” (Tempio) si ergeva nella “plaza” circondato da un alto muro costituito da una serie di serpenti contorti che gli diedero il nome di “coatepantli”. Aveva una base di m. 45×45 ed un’altezza di m. 48. Era il punto dominante della città. Iniziato nel 1325, fu costruito in diverse fasi successive: ogni imperatore vi dava il suo contributo costruendo un nuovo tempio sulla sommità di quello del suo predecessore. La riscoperta archeologica del passato azteco è recente: data fondamentale, il 21 febbraio 1978, col ritrovamento accidentale del Coyolxauhqui Stone, pietra ovale di 11 piedi di diametro rappresentante un importante mito azteco. Seguirono quattro anni e mezzo di metodici lavori di scavo dell’antico tempio, considerati da diversi studiosi come i più importanti nell’archeologia del Nuovo Mondo, realizzati nell’area attigua alla Cattedrale di Città del Messico. Condotti sotto la guida del prof. Eduardo Matos Moctezuma, tra i massimi studiosi della civiltà azteca, gli scavi hanno portato alla luce pezzi di una bellezza unica. Un’anteprima della mostra, composta di una decina di pezzi e relativa illustrazione grafica, è presentata in occasione del Meeting. La grande mostra al completo – 44 pezzi di enorme valore, comprensivi di manufatti, sculture, statuette in oro, platino e pietra -, realizzata in collaborazione con il Comune di Rimini, sarà inaugurata nella primavera del 1985.’

Data

25 Agosto 1984

Edizione

1984
Categoria
Esposizioni Mostre Meeting