Il genius loci cristiano, mistero di presenza e di comunione - Meeting di Rimini
Scopri di più

Il genius loci cristiano, mistero di presenza e di comunione

 

La mostra vuole essere un omaggio alla grande figura di San Francesco da Paola che ha inciso profondamente, con il proprio carisma, nella storia del suo tempo e che continua a incidere nel mondo di oggi grazie all’autorevole spiritualità dei membri dell’Ordine da lui fondato, i Frati Minimi. La mostra vuole inoltre mettere in luce come l’energia del fondatore e dei membri della sua comunità abbia un centro propulsore, un luogo dal quale l’ormai lunga catena di miracoli e di gesti di carità si è irradiata in tutto il mondo. Questo centro è il Santuario di Paola, un luogo i cui caratteri naturali si fondono inestricabilmente con quelli di una storia di santità.
L’esposizione prende spunto dall’edificazione di una nuova chiesa nell’area del Santuario, su progetto dell’architetto Sandro Benedetti, affiancato dalla figlia Simona, anch’ella architetto. La profonda e intensa coerenza del nuovo progetto col genius loci del Santuario, l’importanza di quest’ultimo come testimonianza di forte e costante devozione popolare, l’attualità del carisma del Santo Fondatore, sono apparse, insieme, ragioni necessarie e sufficienti per offrire un racconto espositivo intenzionato a segnalare il modo – uno dei modi – con cui la Chiesa diffonde il suo messaggio di salvezza nel mondo con efficacia. A tale efficacia, l’architettura può aggiungere contributo non secondario.

La mostra è composta da n° 57 pannelli tutti 70×100 verticali
Sez. I pannelli dal n° 1 al n° 3 denominata introduzione
Sez. II dal n° 4 al n° 21 architettura e genius al santuario
Sez. III dal n° 22 al n° 35 un laboratorio per l’architettura
Sez IV dal n° 36 al n°57 Il nuovo Santuario di S. Francesco da Paola
L’imballaggio è costituito da due casse di legno 111x81x16

Data

19 Agosto 2001

Edizione

2001
Categoria
Esposizioni Mostre Meeting