Marta

I miei genitori mi hanno portata la prima volta al meeting quando facevo la prima media. Fin da allora ho avuto la netta percezione di un mondo immenso che si apriva davanti a me, un orizzonte grande, fatto di rapporti con uomini e realtà affascinanti, spesso sconosciuti...
CONTINUA A LEGGERE

Mauro

Da quando accettando l'invito di un amico ho partecipato al pre-Meeting non me ne sono più perso uno. Nella vita faccio il Neurologo e il Professore in Università, al pre-Meeting ho fatto di tutto...
CONTINUA A LEGGERE

Tommaso

Partecipo perché il Meeting è un luogo in cui posso coltivare rapporti, far crescere le idee e sostenere il progetto di un mondo in grado di soddisfare il mio desiderio di felicità...
CONTINUA A LEGGERE

Alessandro

Partecipo al Meeting perché è una proposta che da sempre mi consente di allargare il cuore e la mente, aprendomi a persone, realtà, culture e avvenimenti che non cessano di sorprendermi e di rimettermi in discussione...
CONTINUA A LEGGERE

Enrico

“Faccio” il Meeting da sempre, e da quando è stata data la possibilità destino il 5x1000 del mio reddito a questa realtà. Non rinuncerei a dare il mio contributo, di tempo, energie, e mezzi a un gesto che è riuscito a rimanere libero e bello...
CONTINUA A LEGGERE

Francesca

Partecipo al Meeting perchè è un luogo di accoglienza e di amicizia, di cultura e impegno.
Al Meeting attraverso gli incontri, le mostre, gli eventi è possibile conoscere meglio l'uomo e il mondo...

CONTINUA A LEGGERE

Federico

La vita è fatta di incontri. Nel 2016, a 42 anni, incrocio un amico, si direbbe sul lato opposto della via di Damasco. E scopro un mondo. Con mia grande sorpresa, dal momento che, dopo il catechismo e le partitelle all'oratorio, non ho vissuto altre esperienze all'interno della comunità cattolica...
CONTINUA A LEGGERE

Gianni

Il Meeting di Rimini è per me un appuntamento annuale che attendo per poter scoprire qualcosa di nuovo in me. Qui sta il fascino dell'esperienza del Meeting, ogni anno cresco in umanità, facendo una mostra, lavorando in diversi ambiti, semplicemente partecipandovi...
CONTINUA A LEGGERE

Giulia

Chi lavora al Meeting lo dice spesso, si viene per gratitudine per un dono ricevuto, avendo inizialmente vissuto il regalo del Meeting stesso,  e con la coscienza di voler servire alla costruzione di un luogo di bellezza per tutti. questo può essere esportabile ovunque, in ogni ambito lavorativo, qualunque sia il ruolo richiesto...
CONTINUA A LEGGERE

Maurizio

Ho conosciuto il Meeting nel 1980 nel suo inizio, aderendo alla fase di preparazione (gli ideali, il programma, il progetto dell’allestimento, la costruzione) ...e poi lo smontaggio. 
Ho partecipato anche a quel nuovo inizio che avvenne nella nuova Fiera di Rimini nei primi anni di questo millennio...

CONTINUA A LEGGERE

Valeria

Il Meeting l’ho scoperto tardi. Per tanti anni avevo ritenuto che non fosse posto per me: pensavo che per andarci servisse appartenere a qualcosa ed esser pronti ad aderire a risposte preconfezionate...
CONTINUA A LEGGERE

Giuliano

Il Meeting è prima di tutto dove sto bene, a mio agio, è uno dei pochi luoghi in cui percepisci facilmente il senso della parola amicizia, intesa come disinteressata; inoltre è il mio contenitore – leggero o pesante a piacere – di nuova conoscenza e di nuove conoscenze...
CONTINUA A LEGGERE