menu

Dai licei riminesi agli uffici del Meeting

Sette ragazzi del Dante e del Lemaitre coinvolti in un progetto di alternanza scuola lavoro

Per il secondo anno consecutivo alcuni ragazzi provenienti dalle classi quarte delle scuole riminesi hanno partecipato al progetto formativo dell’alternanza scuola-lavoro nella sede della Fondazione Meeting di via Flaminia.

«Mi sono resa conto in questi giorni di aver scoperto un interesse per il mondo della comunicazione che non sapevo di avere», dice Novella, «e questo anche grazie ai tutor che ci seguono costantemente nel nostro percorso». «Questa esperienza mi è molto utile per entrare meglio nell’ottica del lavoro e mi sta insegnando a diventare più responsabile», racconta invece Beatrice.

«Durante la prima settimana di questo percorso di formazione», aggiunge Simone, «mi sono reso conto che questa esperienza non è solo utile a differenza di quanto credessi prima, ma anche gratificante». Positiva l’esperienza anche da parte del Meeting: «L’anno scorso tutti i dipartimenti in cui i ragazzi hanno operato ci hanno restituito dei riscontri positivi. Impressione confermata dai primi passi di quest’anno. Da parte nostra c’è l’intenzione di continuare anche nei prossimi anni» come sottolinea Angela Matteoni, segretaria generale della Fondazione Meeting.

Dei sette ragazzi impegnati nell’alternanza scuola-lavoro, sei sono ragazze, tutte provenienti dal Liceo classico Dante Alighieri: Anna, Caterina B. e Maddalena hanno iniziato una collaborazione con l’ufficio mostre. Nell’ufficio pubbliche relazioni e fund raising si sono insediate Caterina F. e Beatrice. Infine in ufficio stampa troviamo Novella e Simone, l’unico ragazzo del gruppo, proveniente dal Liceo scientifico Georges Lemaitre.