IL CARDINALE BASSETTI AL MEETING DI RIMINI: MOLTI HANNO RIDOTTO IL CRISTIANESIMO A UN ARMADIO DAL QUALE PRENDERE QUELLO CHE TORNA PIÙ COMODO.

Redazione Web Non categorizzato

“Molti si dichiarano cristiani ma hanno fatto del cristianesimo un armadio dal quale di volta in volta prendono quello che gli torna più comodo. E ogni desiderio diventa un diritto o una rivendicazione. È il delirio di onnipotenza dell’uomo moderno”. Dal Meeting di Rimini il cardinale Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, lancia un monito sulle conseguenze dell’individualismo esasperato e della prospettiva meramente utilitaristica che prevalgono nella mentalità contemporanea, e che fanno restare “sordi al sublime”, come ricorda il titolo della kermesse riminese, rendono l’uomo incapace di alzare lo sguardo e di riconoscere la presenza di Dio nella realtà. L’illusione della autosufficienza è particolarmente pericolosa nel tempo che viviamo, spiega Bassetti, perché “la pandemia ci ha fatto capire in maniera drammatica che un piccolo virus può sconvolgere il mondo” e che le sue conseguenze diventano ancora più dannose se ci chiudiamo in noi stessi, se prevale l’autoreferenzialità, se ci illudiamo di potere fare a meno di Dio. (G.P.)