Il Meeting? Un portatore sano di ricostruzione

Filomena Armentano Home inglese, News inglese

Image

«Il Meeting? Il cammino verso l’edizione 2020, sia pure in regime di smart working, non conosce interruzioni». Così scrive Paolo Guiducci sul Ponte. È in edicola da oggi il nuovo numero con un’intervista doppia al presidente Bernhard Scholz e al direttore Emmanuele Forlani dal titolo “Meeting portatore sano di ricostruzione”.

«Ci saranno anche in questa edizione incontri, mostre e spettacoli, nella forma che ci sarà consentita. Siamo partiti molto presto, nel settembre scorso, proprio per arrivare ben preparati all’appuntamento di agosto 2020: oggi più che mai la scelta si è rivelata esatta. Quello che stiamo vivendo non è appena una parentesi». È la conferma di Forlani a Guiducci.

«Sicuramente le tecnologie di comunicazione saranno decisive qualunque sarà lo scenario nel quale ci muoveremo. Ma più decisivo della tecnica è il nostro impegno per fare tutto ciò che ci è possibile, anche con i sacrifici necessari, per un rilancio ideale, capace di contribuire alla ricostruzione partendo dalle esperienze positive che emergono in questi tempi e dalle nuove domande da affrontare con un giudizio più maturo, più cosciente della nostra fragilità umana e della potenzialità dei talenti che abbiamo ricevuto, più consapevole delle relazioni che ci sono date», sottolinea il presidente Scholz.

Puoi leggere l’intervista integrale e sfogliare gratuitamente tutto il giornale anche sulla nuova app del Ponte. La trovi su Google play e App store