menu
Iscrizione newsletter

L’ULTIMA PARTITA

Spettacoli Teatro Novelli
Di e con Mario Mascitelli. Con il patrocinio della Federazione Italiana Baseball Softball e il supporto di Johnson 1836.

BIGLIETTI ACQUISTABILI ESCLUSIVAMENTE IN FIERA



Informazioni sull'evento

Video

Informazioni sull'evento

Lo spettacolo è frutto di un lungo lavoro di ricerca fatto da Mario Mascitelli (autore, attore e regista), particolarmente ispirato dalla possibilità di coniugare sul palco le sue passioni: il baseball e il teatro.
Mascitelli, nato a Chieti il 28 gennaio 1968, è il Direttore Artistico del Teatro del Cerchio di Parma; comincia la sua carriera artistica a 18 anni, debuttando come attore in uno spettacolo, trasmesso in mondovisione dalla RAI, con Vittorio Gassman e suo figlio Alessandro. Nel 1996 forma e dirige la sua prima compagnia teatrale con cui inizia a produrre spettacoli ed effettuare laboratori nelle scuole.
Nello sport, vanta in carriera oltre 400 presenze nel massimo campionato di baseball (con Milano, Crocetta Parma, Novara e Modena) ed ha fatto parte del Parma nella Italian Baseball League e della Nazionale Juniores.
Il Teatro del Cerchio gestisce uno spazio teatrale, una scuola di formazione e vari laboratori e ha la peculiarità di avere in cartellone spettacoli che utilizzano il linguaggio teatrale non solo come elemento ludico ricreativo, ma anche come memoria visiva.


"C'è una bella storia da raccontare e c'è la possibilità di aiutare la ricerca per combattere una terribile malattia" ha detto Mascitelli presentando il suo lavoro.
La storia di Lou Gehrig è molto famosa. Prima base degli Yankees, formidabile campione capace di giocare 2130 partite consecutive (record battuto da Cal Ripken nel 1995), si ritirò nel 1939 (aveva 36 anni) regalando un discorso che resterà immortale.
Lou Gehrig morì nel 1941.Era stato colpito dalla terribile SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), una malattia a oggi incurabile e che è stata ribattezzata come Morbo di Gehrig. Nel 1942 Gary Cooper diede il volto a Lou Gehrig nel film di Sam Wood L'Idolo delle folle (The Pride of the Yankees), al quale partecipò anche Babe Ruth, interpretando sè stesso.