30 anni di Meeting / gli interventi più significativi

Madre Teresa di Calcutta

Il Meeting giunge quest’anno alla sua trentesima edizione. In occasione di questo anniversario, da qui ad agosto segnaleremo sul sito quindici interventi di personaggi che hanno partecipato al Meeting e che hanno segnato la storia della manifestazione, raccontando le circostanze in cui avvennero e mostrando le immagini degli incontri.

Il 1987 deve essere ricordato non solo come l’anno dell’incontro con Ionesco. L’ottava edizione della manifestazione presenta un sorprendente colpo di scena: è il 29 agosto, ultimo giorno del Meeting. Madre Teresa, attesa per quella settimana, non era riuscita ad arrivare. Poi una telefonata: la fondatrice delle “Missionarie della Carità”, nonché Premio Nobel per la Pace, sarebbe giunta ed avrebbe parlato mezz’ora. Per quella stessa giornata era in programma un altro incontro, alla presenza del Cardinale Godfried Danneels, arcivescovo di Malines-Bruxelles e del Professor Nikolaus Lobkowicz, presidente dell’Università cattolica di Eichstatt. Moderatore Alberto Bertazzi. I relatori accolgono di buon grado la bella sorpresa ed è lo stesso cardinale ad interrompere la relazione e lasciare il palco a Madre Teresa: “Adesso c’è ben altro. Quando sopraggiunge il carisma, l’istituzione deve farsi da parte”.

La vita di Madre Teresa è la testimonianza di come si possa realmente donare l’esistenza ai propri fratelli. Nata nel 1910 nella Repubblica di Macedonia, a diciotto anni sceglie di prendere i voti come aspirante nelle Suore della Carità. Per completare i suoi studi raggiunge l’India, terra che non abbandonerà sino alla sua morte, avvenuta nel 1997. Nel 1950 fonda la congregazione delle Missionarie della Carità, la cui missione era quella di prendersi cura dei "più poveri dei poveri" e "di tutte quelle persone che si sentono non volute, non amate, non curate dalla società, tutte quelle persone che sono diventate un peso per la società e che sono rifuggite da tutti".

Con gli anni la congregazione crebbe, tanto da espandersi in diverse zone del mondo, dall’America all’Africa. Nel 1979, finalmente, il riconoscimento della sua attività, con l’assegnazione del Premio Nobel per la Pace. Alla sua morte, Papa Giovanni Paolo II intraprese immediatamente il processo di beatificazione, conclusosi nel 2003.

Ad ascoltare Madre Teresa, quel giorno al Meeting, ci sono diecimila persone. Tiene sempre in mano il rosario, il suo discorso è breve, ma sorprende per l’intensità delle parole. Pochi gli argomenti trattati, a cominciare dall’aborto, affrontato riprendendo la visita di Maria alla cugina Elisabetta. “Sappiamo come oggi la madre stessa uccide il figlio, e uccide in lui l’immagine e la vita stessa di Dio: per questa ragione l’aborto è divenuto il maggiore distruttore della pace. Per un momento, allora, adesso preghiamo e ringraziamo i vostri genitori per averci amato, per averci voluto, per averci dato la gioia della vita”.

L’amore è il tema centrale del suo discorso: “Gesù è venuto a recarci la buona novella che Dio ci ama, e ci chiede di amarci gli uni con gli altri così come Lui ama ognuno di noi. (…) Dove inizia questo amore? Nelle nostre stesse famiglie, nella nostra casa. Come inizia questo amore? Pregando insieme. (…) L’amore per essere vero, deve ferire e far male, e dobbiamo continuare a dare finché questo ci farà male.(…) Questa è la mia preghiera per voi: che possiate sempre mantenere un cuore pulito, perché un cuore pulito vi permetterà di vedere sempre il volto di Dio e di amare con un amore tenero.”

I trenta minuti che Madre Teresa ha dedicato alla manifestazione rimangono indelebili nella memoria delle persone che erano presenti. Una giornata che poteva concludere un’edizione già ricca di momenti significativi, ma che ha invece riservato una sorpresa al pubblico ed agli organizzatori: le parole di una donna minuta ma dalla fede salda quanto la roccia, “la cui presenza”, riprendendo le parole di Robi Ronza, “sconvolgeva l’ambiente”.

Questa serie di articoli sono realizzati grazie al prezioso volume, scritto in occasione dei 25 anni del Meeting, “Il Meeting. La storia e i testimoni”, di Emma Neri (Edizioni Piemme).

Per leggere la trascrizione dell'intervento di Madre Teresa di Calcutta.

Guarda lo speciale dedicato ai 30 anni di Meeting realizzato da Il Sussidiario.net


Notizie correlate:

Papa Giovanni Paolo II

Andrej Tarkovskij

Hans Urs von Balthasar

Luigi Giussani

Eugène Ionesco


mercoledì 15 luglio 2009





© Meeting Rimini - Via Flaminia 18, 47923 Rimini, Italia
Tel. (+39) 0541 783100 fax (+39) 0541 786422
E-mail: meeting@meetingrimini.org

PIVA 01254380403 | Site credits